Pubblicato da il 13 Novembre 2017

Dopo la protesta spontanea del 7 novembre, quando un autotrasportatore ha bloccato per un paio d’ore l’accesso al La Spezia Container Terminal, oggi le due associazioni di categoria hanno diffuso una nota che annuncia lo stato di agitazione dal 13 dicembre se la situazione dell’accesso al terminal non migliorerà. “La situazione è critica“, spiegano le associazioni. “Se i traffici container continuano a crescere senza che ci sia il minimo ripensamento sul modello organizzativo sin qui attuato, imploderà di fatto l’organizzazione logistica con durissime ricadute negative per la città e il territorio circostante. Temiamo che non ci sia ancora sufficiente consapevolezza della situazione che si sta prospettando e che non saranno le sole opere infrastrutturali previste a fare la differenza”.

Fonte: www.trasportoeuropa.it