Pubblicato da il 13 Giugno 2017

Massimo Masotti, componente del consiglio di amministrazione di Masotti srl di Feletto Umberto, è stato nominato all’unanimità capogruppo del Gruppo Industrie di Trasporti e Logistica di Confindustria Udine, di cui fanno parte, tra l’altro, l’autotrasporto merci in conto terzi, l’autotrasporto viaggiatori, il trasporto ferroviario e le case di spedizione.

Masotti, che peraltro è alla guida anche della sezione Trasporti Internazionali di Anita (Associazione italiana imprese trasporti automobilistici, aderente a Confindustria), subentra in corso di mandato a Lorena Del Gobbo, che ha lasciato l’incarico per motivi professionali. Nel ringraziare il capogruppo uscente per l’attività, Masotti ha sottolineato la sua volontà di coinvolgere e valorizzare tutte le componenti merceologiche del gruppo. Da qui la volontà di organizzare una serie di incontri in associazione per dibattere le principali problematiche del settore.

“Sul fronte dell’autotrasporto -ricorda Masotti- la prima emergenza che ci troviamo ad affrontare è quella del ‘pacchetto mobilità’: si tratta di otto iniziative legislative, recentemente proposte a livello comunitario, che riguardano il comparto del trasporto stradale con particolare riferimento al fenomeno del dumping. Queste normative impattano in maniera incisiva sulle aziende del Friuli Venezia Giulia. In quanto regione di confine con i Paesi dell’est le nostre imprese sono infatti le prime ad essere interessate e penalizzate da queste nuove regole. Un’altra rilevante problematica aperta concerne i lavori delle terza corsia nel tratto friulano dell’autostrada A4 con code e incidenti stradali che sono, oramai, all’ordine del giorno”.