Pubblicato da il 9 Agosto 2017

L’ultimo passaggio parlamentare della conversione in Legge del Decreto 91/2017 – meglio noto come Decreto Mezzogiorno – è avvenuto il 1° agosto alla Camera, con l’approvazione del testo che contiene anche l’emendamento inserito dal Senato per proteggere i crediti degli autotrasportatori dell’Ilva, dopo la decisione del Tribunale di Milano che li ha scalati da pre-deducibili e chirografari. Il comma 1 bis dell’articolo 8 della Legge riconosce in modo chiaro che i crediti vantati dalle imprese di autotrasporto che lavorano per l’Ilva sono di tipo pre-deducibile, ossia hanno una corsia preferenziale nel pagamento rispetto ai chirografari. L’ultimo passaggio formale è la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che dovrebbe avvenire entro il 19 agosto.

Fonte: www.trasportoeuropa.it