Pubblicato da il 28 Dicembre 2018

La procura di Ragusa ha iniziato l’indagine alla fine del 2017 dopo un controllo sull’autostrada Ragusa-Catania, dove una pattuglia della Polstrada fermò un autoarticolato di un’azienda di autotrasporto ragusana. In quella occasione, gli agenti scoprirono che l’autista aveva la sua carta del conducente inserita nel cronotachigrafo, ma in cabina era presente anche quella di un suo collega. Poteva essere una dimenticanza, ma leggendo i dati di questa seconda carta gli agenti hanno scoperto che il suo titolare avrebbe guidato il camion fino a mezz’ora prima del controllo e per le tre ore precedenti. Gli agenti hanno quindi interrogato l’autista che dopo alcune risposte contraddittorie ha confessato di avere usato lui la carta del collega fin dal carico del veicolo, avvenuto alcune ore prima al mercato ortofrutticolo di Vittoria.

Fonte: www.trasportoeuropa.it

Commenti

Commenta per primo.

Lascia un commento


Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.