EBILOG 2021 – Formazione Obbligatoria Finanziata

BANDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DELLE AZIENDE ADERENTI 2021 - AVVIO ATTIVITA’ FORMATIVE

0
8
Ebilog
EBILOG, Ente Bilaterale del settore Trasporto Merci, Spedizione e Logistica, con il presente Bando ha stanziato € 1.000.000,00 (un milione di euro), per la formazione dei dipendenti delle aziende aderenti, in materia di formazione obbligatoria

Avviate le attività formative, da concludersi obbligatoriamente entro il 21 dicembre 2021.

Elenchiamo di seguito alcuni punti da tenere in considerazione durante la gestione delle attività:

  1. Il calendario didattico andrà inviato all’indirizzo PEC dedicato bandoebilog2021@pec.it, con un preavviso di almeno 7 (sette) giorni rispetto alla prima data prevista, pena l’annullamento del contributo delle relative azioni formative ammesse e non comunicate
  1. Le Aziende beneficiarie sono tenute a fornire ad EBILOG tutte le informazioni necessarie per l’attività di monitoraggio. A tal fine le Aziende beneficiarie si impegnano a comunicare all’indirizzo PEC dedicato bandoebilog2021@pec.it: entro 2 (due) giorni dalla data prevista nel calendario eventuali variazioni trasmettendo l’aggiornamento del format Allegato 2
  1. L’Azienda ha facoltà di attivare solo parte del piano formativo approvato. Il contributo finale sarà valorizzato sui lavoratori effettivamente formati. Fondamentale tuttavia è rispettare la % di lavoratori da formare indicata nella domanda di partecipazione al bando. Si ricorda infatti che la suddetta % determina il punteggio utile per l’approvazione della domanda di partecipazione al bando quindi a consuntivo occorre mantenere i requisiti che hanno determinato l’approvazione del piano formativo. Variazioni del punteggio a consuntivo andranno motivate con l’invio della domanda di rimborso e saranno sottoposte all’analisi della Commissione EBILOG la quale potrebbe decidere di applicare misure di decurtazione oppure revoca del contributo per i casi più gravi
  1. I giustificativi di spesa vanno collezionati ed archiviati in azienda ma non andranno inviati ad EBILOG salvo esplicita richiesta da parte dell’ente per effettuare i controlli a campione. I controlli a campione saranno effettuati in fase di analisi della domanda di rimborso e il mancato invio della documentazione determinerà la revoca del contributo approvato. Saranno oggetto di verifica soltanto le fatture e le contabili di pagamento relative al soggetto formativo che ha erogato il piano formativo. Essendo il rimborso “forfetario” e basato su “Costi Unitari Standard” non saranno verificati gli importi indicati in fattura ma solo la corrispondenza con i servizi venduti e le attività realizzate nel piano formativo.
  1. Le fatture dei soggetti erogatori della formazione andranno saldate prima dell’invio della domanda di rimborso.
  1. Verranno valorizzati ai fini del contributo gli allievi che hanno frequentato almeno il 90% delle ore di corso. Al di sotto del 90% il lavoratore non è considerato formato e tutte le ore di frequenza non potranno essere conteggiate ai fini del rimborso. Dunque l’azienda, nella compilazione della domanda di rimborso – nella scheda azioni formative in cui indica il numero di lavoratori formati – non dovrà conteggiare quel lavoratore. Eventuali ore di assenza, che non determinano lo sforamento del 90%, non determinano una variazione degli importi inizialmente approvati. Esempio: un corso individuale di 10 ore viene valorizzato 300 euro in fase di approvazione (10 ore di corso x 1 partecipante x 30 euro). Se l’allievo frequenta 9 ore su 10 il rimborso ammissibile sarà comunque di 300 euro. In altre parole, per il Parametro B, il conteggio da effettuare per calcolare il rimborso è il seguente:

“Numero di lavoratori formati” x “numero ore di corso” x “30 euro”

  1. Se non si rispetta la % di lavoratori formati prevista in fase di presentazione della domanda di partecipazione, cambia il punteggio che ha determinato l’approvazione della domanda ed EBILOG si riserva di applicare misure di decurtazioni. Si invita le aziende che dovessero non riuscire a formare tutte le persone previste per causa di orza maggiore di inviare dettagliate motivazioni
  1. Se per un corso erano previsti 4 partecipanti ma al termine di esso solo 3 partecipanti ottengono l’attestato di formazione, cambia il criterio di rimborso, quindi il corso non sarà più valorizzato con Parametro A (200 euro / h / corso) ma verrà erogato un contributo basato sul parametro B (30 euro / h / allievo – previsto appunto per le aule con meno di 4 partecipanti).