FONDIMPRESA – Conto Formazione

Il ‘salvadanaio aziendale’ per spesare la formazione dei propri lavoratori, in linea con il proprio contesto e le proprie necessità.

0
184
Fondimpresa
Ogni azienda aderente a Fondimpresa dispone di un proprio Conto che può utilizzare direttamente per formare i propri dipendenti nei tempi e con le modalità che ritiene più opportuni, sulla base di Piani formativi condivisi dalle rappresentanze delle parti sociali.

Il piano formativo

Il Piano formativo aziendale finanziato con il “conto formazione” consiste in un progetto che contiene le motivazioni, gli obiettivi e l’articolazione delle azioni formative che l’impresa intende svolgere per soddisfare i fabbisogni di adeguamento o sviluppo delle competenze e delle professionalità dei propri lavoratori, con esclusione dei dirigenti, in tutte le principali aree di attività aziendale. Il Piano formativo può avere una durata massima di 12 mesi della data di avvio della attività formative, deve esporre il preventivo dei costi da sostenere per la realizzazione delle attività e deve essere condiviso con un accordo sottoscritto dalle rappresentanze delle parti sociali, a livello aziendale, territoriale, o di categoria. Più imprese aggregate possono partecipare ad un Piano formativo di carattere interaziendale, individuando tra loro una impresa capofila alla quale conferiscono un mandato alla gestione con contestuale procura all’incasso.

Presenta un piano

I Piani formativi finanziati con il “conto formazione” devono essere presentati dalle imprese aderenti, in forma singola o associata, con le modalità indicate nella Guida alla gestione e rendicontazione dei Piani Formativi Aziendali – Conto Formazione. L’attivazione e la presentazione del Piano formativo avvengono utilizzando l’applicazione informatica di Fondimpresa all’indirizzo http://pf.fondimpresa.it, una volta effettuata la registrazione dell’azienda interessata. Dopo avere compilato “on line”, anche in più sessioni di lavoro, le voci previste per la descrizione del Piano e delle azioni formative, e aver acquisito il relativo accordo con le organizzazioni sindacali, l’azienda può inviare il Piano a Fondimpresa direttamente tramite il sistema informatico completo di tutti gli allegati, secondo quanto previsto nella Guida. Il Piano presentato tramite il Sistema Informatico, non va inviato a Fondimpresa nè all’Articolazione Territoriale interessata, ma deve essere conservato pressa la sede dell’azienda titolare insieme con l’originale di tutti gli allegati e con la documentazione originale relativa alla gestione delle attività formative (registri delle presenze, fogli firma partecipanti ecc.).

Istruttoria e valutazione dei piani

L’istruttoria del Piano formativo presentato consiste nella verifica della sua conformità ai criteri previsti nella “Guida alla gestione e rendicontazione dei Piani Formativi Aziendali – Conto Formazione” e viene effettuata da Fondimpresa con le proprie Articolazioni Territoriali (Organismi Bilaterali Regionali) di norma entro 30 giorni dalla loro trasmissione tramite il sistema informatico.

In caso di esito positivo della verifica, anche in ordine ai requisiti di adesione ed alla regolarità contributiva dell’impresa, Fondimpresa comunica all’azienda interessata l’autorizzazione a dare corso alle attività. Il finanziamento del Piano a valere sul “conto formazione” dell’azienda viene determinato con delibera del Consiglio di Amministrazione di Fondimpresa.

Scadenza risorse Conto Formazione

Ciascuna impresa aderente deve utilizzare le risorse affluite sul proprio Conto Formazione entro i due anni successivi a quello di accreditamento. Secondo quanto stabilito nell’Accordo interconfederale (art. 10 lett. a) e recepito nel Regolamento Fondimpresa (art. 6 lett. a), l’importo non utilizzato entro questo termine viene trasferito dal Conto Formazione aziendale al Conto di Sistema (“conto collettivo” con il quale si provvede al finanziamento degli Avvisi rivolti alla generalità delle aziende aderenti).ro i due anni successivi a quello di accreditamento. Secondo quanto stabilito nell’Accordo interconfederale (art. 10 lett. a) e recepito nel Regolamento Fondimpresa (art. 6 lett. a), l’importo non utilizzato entro questo termine viene trasferito dal Conto Formazione aziendale al Conto di Sistema (“conto collettivo” con il quale si provvede al finanziamento degli Avvisi rivolti alla generalità delle aziende aderenti).